Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

20 CONSIGLI PER ALLESTIRE UN FURGONE: LA GUIDA PRATICA

20 consigli pratici per allestire il tuo furgone ed essere soddisfatto del tuo investimento.

La scelta del furgone da lavoro.

1) Dimensioni del vano di carico. E’ importante valutare con attenzione l’utilizzo che si farà del veicolo. Scelta la marca e il modello, considerare attentamente la lunghezza, la larghezza e l’altezza del vano di carico. Per alcuni veicoli medio piccoli come il Connect o il Berlingo, la versione a passo allungato offrirà un guadagno in capacità di carico veramente notevole. Nel caso invece si desideri lavorare all’interno del furgone, magari installando un banco da lavoro, verificare l’altezza utile interna. La maggior parte dei furgoni di grandi dimensioni con tetto alto hanno un’altezza attorno ai 180 cm., sufficienti per molti operatori ma non per tutti.

2) Portata del veicolo. Le case costruttrici dei veicoli commerciali tendono a indicare portate molto ottimistiche rispetto a quelle reali. Gli allestimenti per furgoni e particolarmente il sistema Syncro hanno fatto grandi progressi grazie all’uso di materiali altamente tecnologici e di sistemi produttivi che hanno permesso di ridurre il peso totale dei componenti utilizzati. Ma è necessario considerare che è il peso del contenuto immesso negli scaffali a determinare l’abbassamento della portata nel veicolo. Questo contenuto necessario alla attività lavorativa come attrezzature, ricambi e quant’altro, ha un peso normalmente 3 / 4 volte superiore rispetto all’allestimento. Ad esempio, un furgone attrezzato con cassettiere e scaffalature per 200 Kg., una volta riempito con materiali ed attrezzature può arrivare a 1.000 kg. di carico. È quindi consigliabile optare per versioni di veicoli con portate superiori.
La differenza di costo per un veicolo commerciale con caratteristiche di dimensioni o portata maggiorata è in genere modesta, mentre il guadagno in sicurezza rilevante.

L’allestimento interno del veicolo commerciale.

3) Il pianale del furgone: una solida base. Riflettere sull’importanza della protezione delle pareti interne verticali e orizzontali del vano di carico. In particolar modo, il pianale nei furgoni non è mai completamente piatto ed è sottoposto costantemente alla pressione di tutti i pesi caricati nel veicolo. Dopo la riduzione degli spessori dei lamierati effettuata dalle case costruttrici negli ultimi anni, diventa indispensabile installare un pianale di rinforzo in legno speciale multistrato oppure in alluminio, sia per proteggere la carrozzeria che per costruire una solida base dove installare l’allestimento.

4) Proteggere le pareti. I furgoni hanno protezioni originali della carrozzeria molto ridotte o assenti. E’ quindi molto facile danneggiare le lamiere dall’interno, cosa che comporta nel tempo la formazione di ossidazione all’esterno della carrozzeria che a lungo andare, oltre ad essere molto antiestetica, può provocare seri danni. Le pannellature per le pareti e le altre coperture Syncro System disponibili per i passaruota, i vetri e le paratie divisorie fra cabina di guida e vano di carico completano la serie di accessori di protezione, tutti già pronti per l’uso.

5) Scaffali e cassettiere per furgoni. Dopo aver definito la protezione dell’interno del vano di carico, arriva il momento di studiare il miglior allestimento, inserendo scaffali, cassettiere e altri moduli necessari al lavoro in movimento. Occorre considerare quali attrezzature e materiali voluminosi sono utili alle attività, quindi verificare se occorre ad esempio un compressore, una saldatrice o un generatore, tenendo presente la necessità di dimensionare adeguatamente quest’ultimo, dato che molte attrezzature elettriche hanno bisogno di forti spunti di corrente all’avvio.

6) Valigette porta minuterie. Una volta stabilite la quantità, il tipo e le dimensioni delle attrezzature più ingombranti, analizzare quali sono gli strumenti ed i materiali che andranno inseriti nel furgone e quali devono essere prelevati e portati in cantiere o sul luogo di lavoro. Se, ad esempio, hai a corredo molte minuterie che porti con te durante le assistenze, scegli di completare l’allestimento con le valigette Syncro complete di assortimento vaschette. Se invece le minuterie rimarranno stabili nel furgone potranno essere preferite le cassettiere con cassetti fissi su guide telescopiche, personalizzate con le vaschette disponibili in varie misure.

7) Bloccare le valige con gli utensili. Molti operatori ed artigiani utilizzano elettroutensili di vario tipo, che al giorno d’oggi vengono quasi sempre forniti completi di valigia. Sarà quindi utile predisporre nell’allestimento un vano dotato di uno dei sistemi ferma valige disponibili.

8) Scaffali e cassetti con divisori per furgoni. I ricambi potranno essere riposti nei cassetti delle cassettiere oppure nelle scaffalature a vista Syncro System, articoli dotati di kit ampliabile di divisori liberamente spostabili, che permettono di riporre materiali ed utensili in maniera sicura ed ordinata.

9) Contenitori asportabili. Un’altra soluzione per i ricambi sono i contenitori in polipropilene antiolio. Questi contenitori possono essere prelevati e portati in cantiere oppure utilizzati per il prelievo del contenuto direttamente dallo scaffale dove sono perfettamente inseriti e bloccati.

10) Materiali lunghi. Per i componenti lunghi quali tubi e canaline si potranno utilizzare dei contenitori prolungati denominati grondaie, da posizionare come ultimo elemento appena sotto il tetto.

11) Cassettiere trasparenti per furgoni. Per chi preferisce avere le minuterie ed i componenti medio piccoli sempre a vista, ecco un’ottima soluzione: le cassettiere con cassetti trasparenti, che grazie alle dimensioni ridotte possono essere posizionate dove rimane più comodo.

12) Tanti accessori utili per il tuo furgone. Innumerevoli sono gli accessori che servono ad una serie di esigenze pratiche. Syncro System correda le scaffalature con robusti banchi portamorsa, che permettono in pochi secondi di avere a disposizione lo strumento ideale per tagliare, saldare o filettare. Altri accessori molto richiesti sono i kit lavamani, con acqua, sapone e carta, e poi sistemi per alloggiare computer e stampanti, piuttosto che liquidi in serbatoi e taniche, oppure selle per posizionare cavi e prolunghe.

13) Curare l’illuminazione. Molto importante è la valutazione dell’illuminazione interna necessaria per trovare e prelevare i materiali trasportati. Utilissime per ovviare alla scarsa illuminazione delle luci originali sono le lampade LED che utilizzano la tensione di 12V della batteria del veicolo. E per illuminare la zona esterna di lavoro e segnalare un cantiere, verificare la necessità anche di fari esterni e girofari a luce arancione.

14) Bloccare il materiale caricato. Non dimenticare che il codice della strada impone di fissare il carico trasportato in modo sicuro. Il Sistema Syncro comprende molti tipi di ancoraggi proprio per questo scopo.

15) Caricare sul tetto del veicolo. Per quanto attiene al materiale da caricare sul tetto, sono disponibili barre porta tutto, portapacchi con spondine laterali e rullo di carico posteriore, portascale basculanti o ammortizzati e portatubi in inox. Il sistema sopra tetto Syncro è completamente modulare, e permette quindi di trovare anche in questo ambito la soluzione ideale e su misura.

16) Rampe e pedane di carico. Per la necessità di caricare carrelli, macchinari con ruote o motociclette, sono disponibili le rampe di carico fisse o amovibili con portate fino a 1.500 kg. e i sistemi di bloccaggio e supporto delle ruote delle moto e gli ancoraggi alla carrozzeria.

Dopo l’installazione dell’allestimento nel furgone.

17) Collaudo come officina mobile. Quando il furgone allestito rientra nelle caratteristiche richieste dalla motorizzazione della tua provincia, valutare la possibilità di effettuare, previo collaudo, un cambio d’uso del mezzo trasformandolo da autocarro in officina mobile. Non è una prassi obbligatoria, ma è spesso richiesta poiché molte assicurazioni praticano sconti importanti ai veicoli speciali come le officine mobili. Naturalmente il gruppo Syncro può offrire assistenza anche per questa attività.

18) Riutilizzo dell’allestimento. E poiché prima o poi sarà il momento di cambiare il furgone, considerare che il materiale Syncro è totalmente modulare, è quindi sempre possibile smontare il materiale dal furgone usato e rimontarlo nel nuovo veicolo, eventualmente integrandolo con altri componenti o altri accessori. Tutti i vari componenti sono molto resistenti e con misure esterne garantite nel tempo.

19) Un investimento che dura. Molto importante è pensare all’allestimento del furgone come ad un investimento. Il prezzo di acquisto sarà ampiamente ripagato in termini di tempo risparmiato ogni giorno. L’alta qualità e la lunga durata dei componenti ti permetteranno di recuperare in breve tempo l’investimento effettuato e di godere per molti anni di benessere e di comodità nello svolgimento della tua attività.

20) Affidati agli esperti. I tecnici del Gruppo Syncro, forti dell’esperienza che deriva da oltre 60.000 furgoni allestiti nei 20 anni di attività, con clienti in tutti i settori e in tutto il mondo, sono pronti a darti tutte le informazioni ed i consigli per trovare la migliore soluzione per le tue specifiche esigenze.