ALLESTIMENTO PER AUTOLAVAGGIO
Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

L’autolavaggio è un impianto nato per facilitare il compito di lavare l’interno e l’esterno dei veicoli a motore: auto, furgoncini, ma anche camion. Tutti questi mezzi, soprattutto se utilizzati con frequenza o per trasportare materiale, tendono a caricarsi di sporcizia e detriti nel vano interno, mentre la carrozzeria esterna è naturalmente soggetta agli eventi atmosferici e all’azione di quanto si deposita sulle strade percorse quotidianamente nelle varie condizioni meteo e su sedimi diversi: fango, terriccio, sabbia e altro.
Presso l’autolavaggio si trovano macchinari in grado di detergere il veicolo all’esterno, strofinando le superfici con delle apposite spazzole elettriche rotanti, per poi lavar via acqua, sapone e sporcizia con potenti getti d’acqua e infine procedere all’asciugatura tramite appositi ventilatori. Per l’interno è necessario l’intervento degli addetti all’autolavaggio, che, avvalendosi del supporto di attrezzature come aspirapolvere, compressori d’aria e spruzzatori di profumo, igiienizzano le superfici, i sedili, i pianali e i tappetini.
Tutte le apparecchiature e i macchinari presenti negli autolavaggi richiedono una costante manutenzione: i tecnici delle aziende produttrici si recano dunque con regolarità presso le varie sedi per effettuare revisioni periodiche che garantiscano il regolare funzionamento di tutte le fasi di lavaggio ed asciugatura dei veicoli, oltre ad essere chiamati in caso di guasti, blocchi, necessità di interventi d’urgenza.
In questa pagina vi illustriamo un esempio di furgone allestito nelle officine di montaggio Syncro System per la manutenzione degli autolavaggi.
Vediamo, nel dettaglio, come è avvenuta la trasformazione del furgone in officina mobile per autolavaggio.

Il furgone per autolavaggio: requisiti

Per occuparsi della manutenzione di un autolavaggio, il furgone in oggetto, secondo i committenti, avrebbe dovuto uscire dalle officine Syncro rispondendo in maniera adeguata ad alcune richieste specifiche:


  • essere dotato di un congruo numero di scaffali su cui riporre utensili e materiali di ricambio di dimensioni medie;
  • offrire la garanzia di ritrovare sempre nella corretta posizione tutti materiali riposti;
  • poter ospitare un inverter di corrente per la verifica dei macchinari e la mesa in funzione di apparecchiature elettriche;
  • essere semplice da pulire al termine degli interventi;
  • avere una copertura per il pavimento in grado di ridurre il rischio di scivolamento, dato l’utilizzo quasi esclusivo in ambienti saturi di umidità e in presenza di acqua e detersivi.

Allestimento furgone per autolavaggio: protezione della carrozzeria

Una corretta copertura delle superfici interne è un aspetto basilare nell’allestimento di qualsiasi furgone: la protezione della carrozzeria aumenta considerevolmente la longevità del mezzo, preservando l’integrità di pareti, porte e pavimento; offre una solida base per il fissaggio degli arredi e diventa facile da pulire.
In questo caso, per rispondere all’esigenza esposta all’ultimo punto dell’elenco qui sopra, il pavimento è stato ricoperto con un pianale in legno multistrato, resistente all’azione dell’umidità e ricoperto da un’apposita resina con funzione antiscivolo. Il pianale è arricchito, in corrispondenza delle aperture, di un bordino antiscivolo metallico che rende ancor più sicuro l’accesso degli addetti al vano di carico.

Furgone attrezzato per manutenzione autolavaggio: dettagli dell’interno

Sul lato sinistro di questo furgone per autolavaggio troviamo una madia doppia, composta alla base da due copripassaruota, l’uno chiuso con antina frontale, l’altro dotato di ganci e cinghie per l’utilizzo come fermavaligie o per bloccare carichi pesanti e ingombranti. Diversi ripiani di scaffalatura, in parte chiusi in parte aperti, e un cassetto metallico si succedono proseguendo verso l’alto. Nello spazio rimasto libero tra il mobile e la paratia di fondo è stato inserito un potente inverter da 2Kw.
Sulla parete destra l’arredo, che poggia su un copripassaruote con antina frontale, presenta una serie di cassetti metallici dotati di maniglia di chiusura automatica incassato, un ripiano di scaffalatura con contenitori asportabili in plastica e due ulteriori scaffali.
La paratia di fondo è stata attrezzata con un sistema di bloccaggio formato da una barra metallica fissata alla parete , ganci e cinghie regolabili. Nella sezione apicale è stata fissata una cassettiera Multibox con elementi in plastica trasparente.
Molti gli accessori per furgoni che arricchiscono la funzionalità del mezzo: ad iniziare dal portarotolo di carta e dal contenitore per punte, applicati sul fianco posteriore di sinistra. Nel corrispondente spazio di destra è stato invece fissato un portamorsa pieghevole con morsa metallica. Sul fianco adiacente il portellone laterale si possono notare un telaio portaestintore e una lampada a Led portatile, mentre sopra la porta stessa è stata inserita una presa accendisigari.