Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

Furgone per cablaggi strutturati

Il cablaggio è un'operazione divenuta basilare nella moderna costruzione di edifici, soprattutto se destinati ad ospitare uffici: cablare significa installare gli impianti fisici e realizzare i collegamenti che permettono di far funzionare apparecchiature elettriche, connesse tramite impianto elettrico alla rete esterna, terminali telefonici, connessi per mezzo di linee interne alla rete pubblica e terminali di rete, ossia computer, che grazie a router o gateway sono allacciati ad internet.
La posa in opera di tutte le strutture (cavi, connettori, permutatori) e infrastrutture (canalizzazioni nelle pareti, controsoffitti o pavimenti, armadi di distribuzione, pannelli di permutazione) che costituiscono il cablaggio strutturato delle reti locali avviene ad opera di tenici specializzati con nozioni di elettrotecnica, comunicazioni ed informatica.
Il lavoro si svolge chiaramente all'interno dell'edificio che è oggetto del cablaggio, e richiede una serie di materiali e attrezzature che devono essere sempre a portata di mano di chi lo porta a termine. I tecnici addetti ai cablaggi strutturati si muovono perciò a bordo di veicoli commerciali allestiti ad hoc e trasformati in piccoli magazzini, quando non addirittura in mini officine, con l'obiettivo di supportare, facilitare e dare il massimo dell'efficienza agli interventi.
In queste foto vediamo un esempio di van allestito da Syncro System per un'azienda che si occupa di cablaggi strutturati: è evidente la volontà del committente di ottenere il massimo nel minimo dello spazio. Il furgone, di piccole dimensioni, è stato infatti allestito solo su un lato, mentre il resto del vano di carico è rimasto libero e può essere utilizzato per lo stivaggio delle attrezzature e dei materiali di maggiore ingombro. Ma vediamo nel dettaglio…

Allestimento per cablaggi strutturati: un esempio concreto

Questo furgone per cablaggi strutturati è stato arredato solo sul lato sinistro con un mobile compatto e superfunzionale.
Alla base troviamo due copripassaruota: quello adiacente alle porte posteriori è chiuso da un'antina frontale, mentre il secondo è adibito a fermavaligie universale grazie al cricchetto in dotazione.
A metà altezza troviamo una cassettiera metallica che contiene in parte cassetti e in parte valigette metalliche portaminuterie. Una soluzione ottimale per trasportare separatamente gli utensili, la viteria e gli accessori che devono sempre essere portati in cantiere e quelli che invece rimangono a bordo e vengono utilizzati solo in caso di necessità. Una scaffalatura con due ripiani affianca la cassettiera, completando l'offerta di spazi a “magazzino” del furgone.
L'ultimo piano dell'arredo, quello più vicino al soffitto del mezzo, ospita una scaffalatura a tutta lunghezza ideale per riporre canaline e altri oggetti allungati. E infine, accessorio che non poteva mancare in un furgone per cablaggi strutturati, una sella portacavi è fissata al fianco esterno della madia.
Il lato destro, per il resto completamente sgombro da mobili per furgoni, è stato semplicemente corredato di un sistema di bloccaggio formato da barra metallica, ganci e cinghia.
L’illuminazione del vano di carico è garantita da una potente e compatta plafoniera LED a luce fredda da 20 W.

Come potenziare ulteriormente la capacità di carico e la funzionalità di un furgone per cablaggi strutturati

Le opportunità offerte dal sistema Syncro nell'allestimento dei furgoni sono pressochè infinite: grazie alla modularità degli arredi e alla versatilità degli accessori è possibile rispondere ad esigenze diversissime tra loro. In questo caso, per esempio, sarebbe stato possibile disporre di ancor più spazio di carico nel cassone adottando una soluzione molto diffusa per i piccoi furgoni, ossia la cassettiera sottopavimento. Un sistema semplice ma geniale per ricavare un ampio spazio di carico senza ingombrare in profondità o in larghezza il furgone, ricreando una superficie calpestabile sopra i cassetti stessi.
Anche il tetto può essere sfruttato per caricare: Syncro System offre soluzioni per il trasporto sul tetto che vanno dal semplice portatutto al portascala o al portatubi, accessorio che si rivela spesso risolutivo per le necessità di chi opera con tubi e canaline. Tutte queste tipologie di bagagliere vengono installate su misura per ciascun modello di furgone e sono realizzate con i profili Ultrasilent, brevettati da Syncro System per garantire il minimo delle vibrazioni e il massimo dell'aerodinamicità in viaggio.