FRANCOM: QUALITÀ CREDITIZIA DA A+!
Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

FRANCOM: QUALITÀ CREDITIZIA DA A+!

10 in condotta per Francom!


La società londinese Credit Data Research ha riconosciuto a Francom Spa anche per la seconda parte del 2019 (da luglio 2019 a gennaio 2020) il livello A+, confermando l’ottimo stato di salute finanziaria dell’impresa e la sua capacità di continuare a svolgere nel futuro prevedibile le sue attività adempiendo con regolarità alle proprie obbligazioni finanziarie.
L’indagine è stata condotta per conto di Confindustria Vicenza e Francom Spa dall’ente britannico, leader mondiale nei modelli comportamentali, che utilizza il proprio modello comportamentale DefaultMetrics e il modello finanziario RiskCalc di Moody’s Analytics, incrociando i dati dell’ultimo bilancio depositato dall’azienda e i dati provenienti da Centrale Rischi di Banca d’Italia.
Francom aveva già ottenuto un punteggio A+ nella valutazione precedente, valida per i primi sei mesi dell’anno in corso, fino a luglio compreso. Vedi qui.

Credit Passport: Passaporto creditizio

Aver totalizzato un punteggio eccellente nei vari parametri considerati dallo studio qualifica Francom Spa come azienda affidabile, caratterizzata da:


  • minima probabilità di default

  • bassissimo rischio di insolvenza

  • rating altissimo


Il riconoscimento è importante perché, oltre ad aumentare la trasparenza nei confronti di clienti, fornitori e partner commerciali, rende più agevole e fiduciario il rapporto con gli istituti di credito e con gli interlocutori di mercati esteri, che hanno un’alta considerazione del valore concreto di questa valutazione.

Come viene calcolato il Credit Passport?

L’ente di ricerca analizza i dati del bilancio aziendale, pesandoli in base alla diversa importanza assegnata dalle metriche di Moody’s, per arrivare a classificare la capacità di credito su una scala in cui lo scalino inferiore è denominato E (situazione critica) e si prosegue con D, C, B, A, A+ (ottima) per arrivare al culmine superiore con A++ (eccellente). Con una qualità del credito in A+, Francom si situa in un gruppo ristretto di aziende super affidabili e solide del settore!
In particolare, come si può vedere dai grafici riportati sopra, nel confronto con le altre imprese del medesimo segmento (vedi “mappa dei percentili”), tutti i dati di bilancio considerati di Francom ricadono ampiamente nell’“Area verde” che indica una riduzione del rischio creditizio, con nessun sconfinamento o avvicinamento all’Area rossa (aggravamento del rischio). Allo stesso modo, nel grafico “contributo di rischio relativo” è evidente che tutti i fattori di bilancio analizzati sono nell’area “verde”, e quindi contribuiscono in varia misura alla diminuzione del rischio.
La scheda relativa all’analisi comportamentale utilizza i dati relativi alle relazioni bancarie in essere, 5 in tutto, ed è particolarmente indicativa del salubre stato di gestione dell’azienda. I crediti utilizzati sono tutti ben inferiori a quelli accordati e nel corso del periodo considerato non ci sono stati sconfinamenti di sorta nelle linee a revoca.

Classe A+ pienamente meritata

Come si può vedere dalla mapping table che chiude il report, le tre distinte analisi condotte sulla capacità creditizia di Francom Spa hanno dato tutte lo stesso risultato, classificando l’azienda nel gradino superiore del livello A+, quello più vicino all’eccellenza dell’A++. Il rischio calcolato è di 0,09 secondo l’analisi finanziaria e di 0,12 secondo quella comportamentale, ampiamente sotto il limite massimo della classe assegnata, che arriva a 0,1428%, e a ridosso della classe superiore, a 0,0857%.