Francom: qualità creditizia ottima
Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

Francom: qualità creditizia ottima

Da febbraio a luglio 2019 Francom Spa avrà una capacità creditizia ottima: lo garantisce lo studio condotto per conto di Confindustria Vicenza e Francom Spa dalla società londinese Credit Data Research sulla base dell’ultimo bilancio depositato dell’azienda veneta.
A Francom è stato riconosciuto il livello A+, un valore che si avvicina al minimo assoluto di rischio per le imprese, e che indica l’ottima capacità dell’azienda di svolgere la propria attività continuando ad adempiere regolarmente alle proprie obbligazioni finanziarie nei sei mesi successivi alla redazione del documento.

Credit Passport A+ : cosa significa?

Dall’analisi dei dati di bilancio di Francom relativi all’esercizio 2017, l’ente che ha svolto l’indagine ha utilizzato metriche e algoritmi di Moody’s per concludere che l’azienda veneta ha:

una bassissima probabilità di default e, di conseguenza, un rischio di insolvenza molto basso e un rating altissimo, che si traduce nella massima fiducia presso le banche e in trasparenza verso partner commerciali, clienti e fornitori.

Credit passport

Il “credit passport” delinea lo stato di salute finanziario dell’impresa e consente un migliore accesso ai mercati esteri, dove questo parametro viene tenuto in alta considerazione nella selezione delle aziende.
La scala del cosiddetto “Credit Passport” va dalla classe E alla classe A** passando per D, C, B, A, A*, dove E indica una qualità del credito critica, A** una qualità eccellente.
Ecco alcuni dei dati presi in esame per il rating di Francom e riguardanti lo stato patrimoniale: disponibilità liquide (2.738.000€), totale dei crediti esigibili entro 1 anno, attivo circolante, immobilizzazioni immateriali, totale attivo (18.737.000 €), totale passivo esigibile entro 1 anno, patrimonio netto (7.350.000€). Per quanto riguarda il conto economico, invece, concorrono alla redazione del report i ricavi (10.007.000€), il valore della produzione (10.076.000€), costi ed oneri di produzione (8.739.000€), gli ammortamenti, le imposte annuali sul reddito e il risultato al netto delle imposte (1.080.000€).