Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

Incentivi per l’acquisto di furgoni nel Nord Italia

Le quattro regioni che hanno siglato nel 2017 il “Patto Antismog” entrato in vigore in questi giorni (Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte) nei prossimi mesi concederanno alle micro, piccole e medie imprese dei contributi per la rottamazione di veicoli commerciali inquinanti, fino a Euro 4 Diesel (anche benzina in qualche caso), di categoria N1 (autocarri con massa complessiva fino a 3,5 t) e N2 (da 3,5 a 12 t), con contestuale acquisto di veicoli commerciali a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione Euro 6.
L’obiettivo? Ridurre e prevenire le emissioni di inquinanti nell’atmosfera. Vediamo i dettagli Regione per Regione.

Chi può presentare la domanda?


  • In Veneto Il bando è rivolto alle micro, piccole e medie imprese (con meno di 250 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 50 milioni di Euro o con un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di Euro), con sede operativa in Veneto, proprietarie di un veicolo per il trasporto in conto proprio di categoria N1 o N2 da destinare alla rottamazione (quindi appartenente alle categorie ambientali da Euro 0 a Euro 3 Diesel).
    Ciascuna impresa può ricevere il contributo per la sostituzione di 1 solo veicolo e il contributo è in conto capitale.
    Eccezioni

    • No acquisto in leasing.

    • No imprese che eseguono trasporti merci per conto terzi.

    • No enti e istituzioni senza scopo di lucro, no amministrazioni pubbliche

    • No imprese che operano nel settore della pesca, dell’agricoltura, della produzione primaria di prodotti agricoli




  • Il bando della Regione Lombardia “Rinnova Veicoli” si rivolge alle micro, piccole e media imprese con sede operativa in Lombardia, che risultano proprietarie di veicoli di categoria N1 o N2 di categoria ambientale compresa tra Euro 0 ed Euro 4 Diesel e Benzina Euro 0-1, da rottamare a favore dell’acquisto, anche in leasing, di un veicolo euro 6. Ciascuna impresa potrà ricevere un contributo a fondo perduto per la sostituzione di un massimo di 2 veicoli.
    Eccezioni

    • No imprese che operano nel settore della pesca, dell’agricoltura, della produzione primaria di prodotti agricoli

    • No imprese che eseguono trasporti merci per conto terzi.



    • Il bando della Regione Emilia Romagna, "Ecobonus", è riservato alle imprese che hanno sede legale o unità locale in un Comune della Regione e che risultano proprietarie di almeno un veicolo commerciale da destinare alla rottamazione, di categoria N1 o N2, di classe pre-Euro, Euro 1, 2, 3, 4 Diesel. Ciascuna impresa può chiedere l'incentivo per un massimo di due veicoli.
      Eccezioni

      • No enti ed istituzioni senza fini di lucro

      • No aziende che gestiscono servizi pubblici locali

      • No trasportatori in conto terzi

      • No aziende che operano nel settore della pesca, dell'acquacoltura, e della produzione primaria di prodotti agricoli

      Quanto?


      • In Veneto, a seconda dell’alimentazione del mezzo acquistato e della massa totale, gli incentivi variano da un minimo di 3.000 Euro ad un massimo di 10.000 euro.
        elettrico puro: categoria N1, 6.000€ 1-1,49t; 7.000 1,5-2,49t; 7.500 2,5-2,49t //N2 8.000€ 3,5-7t; 10.000 >7 <12
        ibrido (anche plug-in) e metano (anche bifuel): N1 4.000€ 1-1,49t; 4.500 1,5-2,49t; 5.000 2,5-2,49t // N2 7.000€ 3,5-7t; 8.000 >7 <12
        GPL (anche bifuel): N1 3.000€ 1-1,49t; 3.500 1,5-2,49t; 4.000 2,5-2,49t// N2 5.500€ 3,5-7t; 7.000 >7 <12

      • In Lombardia l’incentivo è compreso tra i 2.000 e gli 8.000 euro e sarà così ripartito:
        elettrico puro: categoria N1, 4.000€ 1-1,49t; 5.000 1,5-2,49t; 5.500 2,5-2,49t //N2 7.000€ 3,5-7t; 8.000 >7 <12
        ibrido (anche plug-in) e metano (anche bifuel): N1 3.000€ 1-1,49t; 3500 1,5-2,49t; 4.000 2,5-2,49t // N2 6.000€ 3,5-7t; 7.000 >7 <12
        GPL (anche bifuel): N1 2.000€ 1-1,49t; 2.500 1,5-2,49t; 3.000 2,5-2,49t// N2 4.500€ 3,5-7t; 6.000 >7 <12

      • In Emilia Romagna l'incentivo è compreso tra 4.000 e 10.000 Euro, così distinti:
        elettrico: N1 1-1,49 t: 6.000€, 1,5-2,49 t: 7.000€, 2,5-2,99 t: 7.500€, 3-3,5t: 8.000€ // N2 >3,5-7 t: 9.000€, >7 -12 t: 10.000€
        ibrido elettrico, metano Euro 6, gpl Euro 6: n1 1-1,49 t: 4.000€, 1,5-2.49 t: 4.500€, 2,5-2,99 t: 5.000€,3-3,5 t: 6.000€ //N2 >3,5-7 t: 7.000€, >7-12 t: 8.000€

      Quando?

      Veneto
      Il progetto ha due scadenze per la presentazione delle domande, che sono collegate ad altrettante scadenze per l’acquisto dei nuovi mezzi.


      • 1. La prima entro il 12 novembre 2018. Il nuovo veicolo dovrà essere acquistato dalla data di decorrenza del bando ed entro il 31 dicembre 2018.

      • La seconda entro il 28 febbraio 2019. In questo caso il nuovo veicolo dovrà essere acquistato entro il 31 maggio 2019.


      Sul totale delle domande accettate, sarà stilata una graduatoria con validità triennale. Sarà data precedenza alle micro-imprese, poi alle piccole e alle medie. Tutti i dettagli qui.

      Lombardia
      Le domande vanno presentate nella finestra compresa tra il 16 ottobre 2018 il 16 ottobre 2019, anche se l’Amministrazione si riserva il diritto di non accettarne più una volta esaurita la dotazione finanziaria.
      I dettagli del bando qui. Per le istruzioni, consultare questa pagina.

      Emilia Romagna
      Saranno ammesse al contributo le spese effettuate a partire dal 15 ottobre 2018. Le domande potranno essere presentate dal 15 novembre 2018 al 15 ottobre 2019 attraverso l'applicativo informatico predisposto dalla Regione. Per ogni informazione, controlla qui.

      Piemonte: l’assessore ai trasporti preannuncia un bando per dicembre

      Il Piemonte, quarta Regione firmataria del “patto antismog” del nord Italia, non ha ancora reso pubblico il bando per la rottamazione dei mezzi inquinanti, ma l’assessore ai trasporti Francesco Balocco ha preannunciato che il documento è in preparazione, sarà rivolto in particolare ai veicoli commerciali e sarà pubblicato nei prossimi mesi. Per informazioni aggiornate, questo è il sito ufficiale della Regione.