Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

La festa del 19 maggio, descritta dai protagonisti

Cos’è stata la festa per gli operatori delle varie sedi italiane e non dell’azienda? Ecco cosa ci hanno raccontato i responsabili delle concessionarie Syncro System!

Il 19 maggio scorso è stata una giornata importantissima per Syncro System: non solo per inaugurare la nuova sede e celebrare questi primi 20 anni di allestimenti per furgoni marchiati Syncro, ma anche un’occasione unica di ritrovo per tutti i collaboratori che, all’interno delle varie sedi e concessionarie dell’azienda in Italia e non solo, contribuiscono ogni giorno con il loro lavoro al successo dell’azienda. Sono stati loro i primi ad arrivare, orgogliosamente alla guida dei furgoni dimostrativi attrezzati, da ogni angolo d’Italia e anche dall’estero.
I loro veicoli commerciali, schierati in bell’ordine di fronte alla nuova sede, sono diventati per l’intera giornata una quinta perfetta per accogliere i visitatori, mostrando anche visivamente la forza e la compattezza del gruppo a clienti e amici.

Ma ecco, direttamente dalle parole dei responsabili di filiale, cosa è stata la festa per i protagonisti dell’evento:


"La festa - commenta Antonio Guarini, Syncro Emilia - è stata un’occasione di incontro tra le vecchie e nuove generazioni di collaboratori del gruppo. La visita guidata alla nuova fabbrica è servita molto per rendere consapevoli tutte le figure coinvolte, come impiegati, montatori e tecnici commerciali, di tutto il lavoro di produzione che precede la commercializzazione degli articoli del sistema Syncro".

"Per noi - aggiunge Paolo Procuranti, di Syncro Brescia - è stata una giornata di vanto e orgoglio nel far parte di questa grande azienda, che giorno dopo giorno si sta ingrandendo e imponendo sul mercato italiano ed estero! Abbiamo inoltre potuto conoscere di persona colleghi che sentiamo ogni giorno al telefono e scoprire l’organizzazione della produzione della nostra casa madre. Ringraziamo il Presidente Luca Comunello e la sua famiglia per l’ospitalità e per la bella giornata offerta!"

"Sono in Syncro System da solo 1 mese - afferma Ermanno Cataleta, di Syncro Milano Est - e ho avuto la fortuna di partecipare a questo evento. In particolare mi ha fatto molto piacere conoscere il mondo Syncro da vicino, vedere il sito produttivo e conoscere i colleghi delle altre filiali. Di sicuro un’esperienza positiva, che non capita facilmente in altri contesti lavorativi!"

"Una bellissima giornata! - esclama Emanuele Affabile, alla guida di Syncro Milano Nord - E’ stato bello ritrovarsi tra colleghi ed ammirare la nuova struttura, frutto dei continui miglioramenti dell’azienda nel corso degli anni".

"La festa del 19 maggio? - è l’opinione di Antonello Pidutti, per Furgosystem Trentino Alto Adige - Davvero un bel pomeriggio, passato con i colleghi delle altre filiali: direi che la Syncro ha sicuramente centrato l'obiettivo organizzativo e nulla è stato lasciato al caso. Ho visto una grande famiglia che si riunisce a festeggiare, e questo penso sia stato il premio che la famiglia Comunello meritava!"

"Per spiegare cosa è stata per noi questa festa dovrei partire da lontano - ricorda Mauro Cleber, di For.Tec., Friuli Venezia Giulia - perchè entrare nel gruppo Syncro è stata un’esperienza assolutamente positiva, che ci ha fatto cambiare il modo di vedere il mondo del lavoro, e che ci ha permesso di arrivare fino a questo punto! Il 19 maggio abbiamo festeggiato tutti insieme un altro importante traguardo raggiunto!"

"Speriamo che ricapiti! - esclama Alessandro Ariolli, a nome di tutta Syncro Bergamo - E’ stata una festa bellissima, organizzata alla perfezione in tutti i dettagli. Siamo tutti contenti di aver incontrato dal vivo colleghi e titolari con cui abbiamo rapporti telefonici quotidiani. Un altro aspetto che per noi è stato importante? Aver visto con i nostri occhi come si arriva al prodotto finito: così è più facile venderlo!".

"E’ stato davvero un bel modo di stare tutti insieme! - commenta Fabio Gualano, di Syncro Torino - Partecipare ad un evento di questo genere ti fa sentire parte dell’azienda: abbiamo conosciuto la famiglia Comunello e visto con i nostri occhi la nuova sede, e l’aver constatato di far parte di un gruppo che cresce e investe ci ha permesso di tornare a casa con una sicurezza in più! Chi c’era ancora ne parla e vorrebbe farne una all’anno, chi non ha potuto partecipare rimpiange di non esserci stato!"