MASTER PER CANTIERISTICA STRADALE
Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

“Vorrei solo proteggere la carrozzeria”


E’ una frase che ai nostri tecnici capita molto spesso di sentirsi dire dai clienti. Sembra una richiesta da poco, ma è davvero fondamentale: sia che si abbia la necessità di avere tutto lo spazio a disposizione perché si utilizza il veicolo esclusivamente per il trasporto di attrezzature e materiali ingombranti, sia che si abbia in progetto l’installazione successiva di mobili e accessori.

Perché è fondamentale proteggere le superfici interne?

Rivestire le sottili lamiere che compongono la struttura interna del furgone significa innanzitutto prolungare nel tempo l’integrità del veicolo e quindi la sua funzionalità, ma non solo. Ecco tutti i vantaggi:


  • con un pianale, il pavimento diventa più omogeneo e stabile e, grazie alle finiture antiscivolo, si riduce al minimo il rischio di cadute per gli operatori

  • le pannellature laterali impediscono gli impatti tra la merce caricata e le pareti, impedendo la formazione di ammaccature e tagli

  • i pannelli di rivestimento sono pensati per fornire una solida base di appoggio e di fissaggio per arredi e accessori, lasciando del tutto intonse le pareti: se in futuro si desiderasse rimuovere l’allestimento, il furgone rimarrebbe “come nuovo” e non subirebbe svalutazioni dovute alla presenza di danneggiamenti

  • con una pannellatura Syncro, il furgone ci guadagna anche in estetica!

Master per cantieristica stradale: tanto spazio, sicuro e protetto

Nel caso in esame, il Renault Master è di proprietà di un’azienda che si occupa della realizzazione degli impianti tecnologici necessari a garantire un’adeguata illuminazione e le necessarie condizioni di sicurezza su strade e autostrade. Questo furgone, in particolare, è destinato al trasporto in cantiere di quadri elettrici ed altre attrezzature ingombranti.
Il committente ha esplicitamente richiesto:


  • di lasciare il vano di carico completamente sgombro

  • di proteggere al meglio tutte le superfici

  • di migliorare l’illuminazione interna ed esterna

  • di prevedere dei sistemi di bloccaggio del carico flessibili e poco impattanti

Protezioni e accessori per Master

Per il pavimento di questo Master è stato scelto un pianale in legno multistrato marmato: il ripiano è realizzato sovrapponendo, pressando e incollando con colle fenoliche idrorepellenti 9 strati di legno di betulla ed è super resistente. La finitura marmata, oltre a garantire un ottimo effetto antiscivolo, è facilissima da pulire e risulta sempre perfetta grazie alle decorazioni simil marmo che mimetizzano eventuali piccoli graffi o l’inevitabile sporcizia che si deposita durante la giornata di lavoro.
Le pareti e le porte sono state completamente ricoperte con pannelli in alluminio mandorlato: l’effetto estetico è notevole e la protezione assicurata.
Gli unici accessori applicati in questo furgone sono mirati al fissaggio in sicurezza del carico: si tratta di rotaie fresate in alluminio, posizionate a due altezze sia sulle pareti laterali, sia sulla paratia di fondo e utilizzabili in combinazione con ganci e cinghie per assicurare materiali di svariate forme e dimensioni.

Illuminare dentro e fuori dal furgone

Per soddisfare l’ultima richiesta del committente, il Master per cantieristica stradale è stato dotato di alcune luci:


  • plafoniere led all’interno, fissate sul soffitto

  • due fari direzionali e un faro rotante con cavo spiralato posizionati esternamente sul tetto del furgone, in corrispondenza delle porte posteriori, e utilizzati rispettivamente per illuminare l’area di cantiere e per segnalare la presenza del veicolo a bordo strada.