Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

Syncro System per i Bambini delle fate

Francom per il sociale: il sostegno alla Fondazione "I bambini delle fate"

Francom ha deciso di entrare a far parte delle aziende che sostengono“I bambini delle fate” cinque anni fa, nel 2012: la Fondazione, presieduta dal vulcanico Franco Antonello (il papà di Andrea, un ragazzo autistico), richiede un impegno costante alle aziende aderenti. Niente contributi una tantum, ma un vero e proprio contratto, con un versamento mensile che garantisce la sostenibilità dei progetti che “I bambini delle fate” finanzia sul territorio, tramite associazioni ed enti che costruiscono percorsi di integrazione ed autonomia per bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico. Gli imprenditori che scelgono di affiancare la Fondazione fanno una scelta precisa, investono attivamente nel sociale e ci mettono il cuore. E’ quello che hanno fatto Luca Comunello, presidente di Syncro System, e la moglie Fabiola Bellagamba, amministratore delegato del gruppo.

2016-2017 Il progetto sostenuto da Francom: “Autonomia per Adolescenti Autistici”

I fondi raccolti dai “Bambini delle fate” grazie alle donazioni di 600 imprenditori italiani vengono impegnati in 14 Regioni per finanziare una sessantina di progetti.  
Francom Spa, insieme ad altre 29 aziende del territorio, ha contribuito a sostenere, tra novembre 2016 e maggio 2017, il progetto “Autonomia per Adolescenti Autistici” ideato dall’Associazione F.A.R.C.E.L.A. in collaborazione con Ca’ Leido di Cooperativa Sonda di Altivole e il comune di Crespano del Grappa. Per sette mesi, due volte a settimana, un gruppo di ragazzi con diagnosi di autismo ha avuto la possibilità di acquisire o migliorare diverse autonomie in ambito personale e domestico, rapportandosi anche con la comunità locale. Il progetto si è concluso con una cena per cinquanta persone, realizzata interamente dai ragazzi con il sostegno del gruppo Alpini locale e degli educatori.

L’associazione F.A.R.C.E.L.A.

L’associazione F.A.R.C.E.L.A. di Castelfranco ha potuto sostenere quest’anno, grazie al prezioso contributo delle aziende partner, ben otto progetti. Oltre a quello che si  è svolto a Crespano di “Autonomia per Adolescenti Autistici”, ci sono stati corsi di Arteterapia, Musicoterapia, Basket integrato, Nuoto, Terapia Multisistemica in acqua, Ippoterapia e un coinvolgente laboratorio teatrale per 13 ragazzi che è culminato, il 12 novembre, nello spettacolo “Il segreto del bosco vecchio”, andato in scena al teatro accademico di Castelfranco. Ecco cosa scrive di questi progetti Maurizio Alberton, presidente dell’associazione, in una lettera inviata a Francom: “Sono attività che le famiglie con grandi sacrifici potrebbero permettersi solo in parte, ed il vostro sostegno è fondamentale perché possiamo contare sulla collaborazione di oltre 20 tra psicologi, educatori, terapisti, istruttori ed allenatori di eccellente professionalità”.