Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

Tenere in ordine il furgone è il primo, fondamentale passo da compiere per eliminare gli sprechi in azienda

Parola di Yoshihito Wakamatsu, guru mondiale della filosofia lean: mantenere in ordine il materiale nel furgone elimina una delle principali fonti di costi inutili per l’azienda. Ecco come il metodo Toyota si applica in modo semplice e concreto ad elettricisti, idraulici, impiantisti, imprenditori edili. La soluzione? Un allestimento Syncro!

Il caso: l’elettricista che non riusciva a fare utile

Nel capitolo “Separarsi definitivamente dai muda* più gravi di cui non ci si occupa” del libro “Toyota Way - Ridurre i prezzi del 50% abbattendo i costi”, il più influente discepolo di Taiichi Ohno, Yoshihito Wakamatsu**, racconta un episodio accadutogli durante una consulenza presso una ditta di installazione impianti elettrici.
Nonostante gli interventi correttivi apportati dalla direzione, l’azienda non riusciva a fare utile.
L’analisi del workflow portò in breve all’individuazione dei problemi più gravi: i materiali e componenti erano stivati in grandi e disordinati magazzini. Gli operai, ricevuta una commessa, ogni giorno prelevavano il necessario e lo caricavano nel proprio furgone (senza un ordine preciso) e si avviavano verso il cantiere. Quindi ogni mattina gli operai perdevano da mezz’ora a un’ora per ricaricare il necessario e mettersi al lavoro.
Da un rapido controllo emerse che sia il magazzino sia i furgoni erano caratterizzati dal disordine.
Dopo i magazzini, mi mostrarono l’interno dei veicoli che servivano al lavoro - spiega Wakamatsu- anche lì dentro c’erano materiali sparsi dappertutto, senza alcun ordine. Quando alla sera ho chiesto direttamente ai dipendenti che erano rientrati dai cantieri, se sapessero quali e quanti fossero i materiali all’interno dei loro veicoli, quasi tutti mi hanno risposto di non saperlo con precisione”.
“Poiché
- continua il maestro della lean - sia i magazzini, sia i veicoli mancavano di qualsiasi ordine e controllo, s’erano formate delle scorte inutili e componenti e materiali non potevano essere utilizzati in modo efficiente nei diversi magazzini e veicoli. Tali sprechi erano incalcolabili”.
Facendo un rapido calcolo secondo l’esempio di Wakamatsu, se all’interno del furgone era ammassata una scorta inutile (perchè in disordine, difficile da rintracciare, etc) per un valore di circa 300 euro, con un parco veicoli di 100 furgoni lo spreco poteva raggiungere i 30.000 euro!
A questo si aggiungeva lo spreco di tempo nella sistemazione quotidiana del materiale prima delle uscite.
E, aggiungiamo noi, si aggiungeva anche il costo del materiale danneggiato durante spostamenti inutili o acquistato due volte perché non correttamente inventariato, oltre alle enormi perdite di tempo per i lavori eseguiti in ritardo perchè l’operatore non disponeva di quanto necessario nel posto di lavoro.
Ma anche senza calcolare questi sprechi, i 45 minuti medi persi ogni giorno, pari a quasi il 10% del tempo lavorativo, spiegano da soli perché l’azienda giapponese non riusciva a guadagnare!

Ecco come avere il furgone in ordine, senza fatica e senza perdere tempo

La situazione descritta da Wakamatsu non è estranea alla realtà di tutti i giorni di molti di noi. Quanti devono, ogni mattina, selezionare il materiale da un magazzino stipato di ricambi sovrastimati rispetto alle necessità reali dell’azienda, per poi stivarlo alla rinfusa nel vano di carico di un furgone sperando di ritrovarlo quando serve?
Va da sé che, con un magazzino adeguato e un furgone in ordine, si risparmiano tempo e denaro, concentrando i propri sforzi e i propri investimenti sull’intervento vero e proprio e ottimizzando gli utili evitando ogni spreco.
Avere un furgone in ordine è semplicissimo, con il sistema di allestimento Syncro System. Dopo una prima fase di consulenza con i tecnici Syncro, il furgone viene allestito in base al progetto concordato con il committente. L’installazione richiede un tempo brevissimo e non altera la struttura interna del veicolo, che può essere ripristinata alle condizioni originarie senza alcun danno o conseguenza per la carrozzeria.

Syncro System: lean, dentro e fuori

Il gruppo Syncro System ha adottato da anni la filosofia Toyota (lean production) all’interno dei suoi stabilimenti italiani di San Zeno di Cassola e presso le proprie filiali nel mondo. Lean dentro, dunque, ma anche fuori: grazie al suo sistema di arredamento per furgoni, Syncro aiuta anche i suoi clienti diretti, elettricisti, impiantisti, imprenditori edili… ad applicare concretamente i principi fondamentali della lean alla loro attività quotidiana.

Il motto è: zero sprechi, per il massimo della resa!


Se vuoi vedere esempi di allestimenti già realizzati su furgoni uguali al tuo, consulta questa sezione del sito.
Se vuoi vedere esempi di allestimenti già realizzati per colleghi che svolgono la tua stessa attività, visita questa pagina.

Chiama Syncro System adesso: uno dei nostri consulenti ti accompagnerà nella scelta dell’allestimento giusto per il tuo furgone e la tua attività!

*Muda è un termine giapponese che identifica attività inutili, prive di valore, improduttive. E’ uno dei concetti fondamentali della filosofia Lean.
**Chi era Yoshihito Wakamatsu? Nato nel 1937 nella prefettura di Miyagi, nel nord est del Giappone. Ha lavorato nella Toyota Motor Corporation fino al 1984, operando all’interno di diverse aree aziendali a rotazione (costi,produzione, acquisti e ufficio commerciale). E’ stato alle dirette dipendenze di Taiichi Ohno, l’inventore del metodo Toyota, e ha dedicato gran parte della sua vita ad applicare, migliorare e diffondere il sistema presso altre aziende. Dal 2009 è stato Top Advisor della Japan Sales & Marketing Foundation. Sull’argomento ha scritto circa 60 volumi.