Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

ALLESTIMENTO CON SCAFFALI USATI PER FIAT DUCATO


Scopri le immagini che mostrano come riutilizzare il materiale usato per l'allestimento del tuo nuovo furgone

RIUTILIZZARE SCAFFALI E COMPONENTI NELL'ALLESTIMENTO DEL NUOVO FURGONE

Il Gruppo Syncro System ha iniziato la produzione degli scaffali, delle cassettiere e degli altri componenti per l’allestimento dei furgoni nell’ormai lontano 1996. Da allora sono stati introdotti una miriade di nuovi prodotti e sono anche state apportati innumerevoli miglioramenti a tutta la gamma.
Dalle origini ai nostri giorni, le misure esterne dei vari componenti non hanno mai subito variazioni: questo significa che il cliente può in qualunque momento riutilizzare i componenti acquistati in passato, integrandoli senza nessuna difficoltà con elementi nuovi.
Questo fatto, unito alla costruzione estremamente robusta dei componenti, che se correttamente utilizzati hanno una vita utile sostanzialmente illimitata, comporta per il cliente un evidente e notevole risparmio economico, che può utilizzare ripiani, cassettiere, contenitori ed accessori nel corso del tempo su diversi furgoni pagando solamente l’eventuale manodopera necessaria allo spostamento dei vari componenti.

ALLESTIMENTO DUCATO CON RIUTILIZZO MODULI USATI

Vediamo in questa pagina un esempio di scaffalatura, montata all’interno di un furgone Ducato Fiat, che unisce componenti nuovi ad altri usati.
Il riutilizzo dei componenti non è per ovvi motivi applicabile ai pianali e ai rivestimenti, che sono sempre specifici per ogni modello di furgone, e di conseguenza non riutilizzabili su mezzi diversi.
Abbiamo quindi montato un pianale per Ducato in legno multistrato resinato da 12 mm., con bordini in acciaio in corrispondenza delle portiere e con i ganci in acciaio per il fissaggio del carico incassati nello spessore del legno e sempre a portata di mano.
Il pianale è utilissimo sia per garantire la protezione delle lamiere del piano di carico che per fornire un adeguato fissaggio all’allestimento.
Le pareti della carrozzeria sono state protette con i rivestimenti interni in acciaio preverniciato, tagliati al laser, efficaci nell’assorbire gli urti del carico.
La scaffalatura sul lato sinistro del Ducato è composta sia da elementi nuovi che usati.
Troviamo quindi i componenti nuovi montati verso la parte posteriore e quelli usati verso la cabina di guida.
Sopra il pianale sono stati montati due copripassaruota aperti, che sostengono due cassettiere, ciascuna con due grandi cassetti in acciaio con doppia coppia di guide telescopiche a sfera.
I cassetti sono dotati di sistema automatico di chiusura e hanno una portata pari a kg. 80 ciascuno.
Sopra le cassettiera trovano posto dodici contenitori in polipropilene, ciascuno completo di due divisori.
Sopra a questi abbiamo montato altri 12 contenitori in plastica, e altre due cassettiere in acciaio con cassettini in plastica. Ricordiamo che i leggeri e capienti cassettini possono essere divisi in 3 parti per mezzo di divisori in alluminio, il che permette di stivare in queste due cassettiere modello CTE fino a 96 diversi tipi di minuteria.
Per quanto riguarda il materiale in possesso del cliente, vediamo un copripassaruota aperto, al cui interno il cliente ha montato un contenitore in legno auto costruito, poi una cassettiera con 3 cassetti metallici h. 66 mm, due scaffalature in metallo con divisori e tre file di contenitori in plastica di diversa profondità. Peraltro, nell’immagine possiamo vedere solamente i telai dei contenitori in plastica, che saranno successivamente posizionati a cura del cliente.
La parte superiore dell’allestimento del lato sinistro consiste in una grondaia allungabile vuota, destinata ad accogliere tubi ed altri oggetti allungati.
La parte destra dell’allestimento del Ducato comprende alla base due copri passaruota aperti, altri sei ripiani con 24 contenitori in plastica, sei telai usati destinati ad accogliere altri 48 contenitori e nella parte terminale un’altra grondaia aperta con sportellino laterale per tubi e canaline.
L’illuminazione di serie del vano di carico del Ducato è integrata da una lampada al neon da 220 V, collegata alla batteria del veicolo grazie al ballast incorporato nella lampada stessa.
Ultimo ma non meno importante, per garantire la sicurezza del vano di carico, abbiamo montato due serrature aggiuntive UFO sia sulle porte posteriori che sulla porta laterale.