Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare questo sito web. Per maggiori informazioni clicca qui.

LA MANUTENZIONE DEI COMPRESSORI DIVENTA FACILE COL MASTER ALLESTITO SYNCRO

Migliorare l'operatività di chi si occupa di manutenzioni ed istallazioni di compressori d'aria presso i propri clienti: ecco lo scopo di questa officina mobile su Renault Master!

RENAULT MASTER, IL CAPIENTE FURGONE DI RENAULT

Disponibile sul mercato dal 1981, il Master è furgone di grandi dimensioni della Casa Francese Renault. È stato oggetto di due completi rifacimenti, nel 1997 e nel 2010. Ad oggi è uno dei furgoni più al passo coi tempi, disponibile in innumerevoli versioni.
In questa pagine vediamo come la spaziosa carrozzeria della versione a passo corto e tetto alto lo rende perfetto per l’installazione di un’officina mobile approntata per conto di un’azienda che si occupa di installazione e manutenzione di compressori d’aria industriali.

MASTER ALLESTITO PER ASSISTENZA COMPRESSORI

Tutti i furgoni presenti sul mercato sono afflitti dal problema che le insufficienti protezioni del vano di carico rendono molto probabili i danneggiamenti dovuti alle normali operazioni di lavoro. Il Master non fa eccezione, ed è questo il motivo per cui il primo passo dell’allestimento è consistito nell’applicazione delle protezioni interne. I tecnici Syncro hanno posizionato un pianale in multistrato resinato da 12 mm completo di bordini in acciaio di rinforzo presso le porte laterali e di tazze a filo che alloggiano i ganci fermacarico.
Le pareti sono state protette grazie alle pannellature in plastica alveolare, leggerissime e molto robuste, tagliate al laser per adattarsi perfettamente alla sagoma del Master.
Dopo aver montato le protezioni laterali e del pianale, i tecnici Syncro si sono dedicati alla preparazione dell’officina mobile vera e propria.
Esaminando il lato sinistro dell’allestimento troviamo sopra il passaruota un copripassaruota con antina di chiusura rototraslante, per usare anche lo spazio della ruota come utile ripostiglio.
Salendo vediamo una cassettiera con quattro capienti cassetti metallici, tutti con chiusura automatica, guide a sfera telescopiche, tappetini e divisori. Sopra la cassettiera è stato montato un piano di lavoro in legno multistrato resinato, completo di posteriore e morsa in acciaio con ganasce per tubi e base girevole: tutto il necessario per rendere disponibile all’utilizzatore del furgone un solido banco di lavoro.
Spostandoci verso la cabina di guida vediamo che un vano è stato destinato ad alloggiare i contenitori dell’olio e di altri prodotti chimici, sistemati sopra una vasca in acciaio inox destinata a contenere eventuali perdite. Sopra questo vano i tecnici Syncro hanno montato un’altra cassettiera con quattro cassetti metallici. La parte terminale dell’allestimento consiste in tre ripiani di scaffalatura con divisori e tappetini. Per sfruttare al meglio lo spazio disponibile i due ripiani superiori si allungano a formare uno spazio dov'è stato montato un potente e compatto compressore verticale.
La scaffalatura sul lato destro consiste in un copripassaruota con antina rototraslante, sovrastato da due cassettiere con un totale di sei cassetti metallici. La parte terminale è formata da quattro ripiani di scaffalatura con divisori e tappetini.
Il catalogo Syncro comprende un’infinità di accessori destinati a rendere più piacevole, sicura e produttiva l’opera degli utilizzatori delle officine mobili. In questo Master i tecnici Syncro hanno montato sulla porta sinistra un Kit Lavamani completo di tanica per acqua con rubinetto e di dispenser con sapone liquido.
Un cinghia trattiene i prodotti chimici sul lato sinistro, mentre il compressore verticale è trattenuto efficacemente da una rotaia in alluminio fissata con fermi antivibranti.
Tre selle portacavi in fusione di alluminio sono fissate in alto alla paratia del vano di carico, assieme a una rotaia con cinghia posizionata in basso.
Sul lato destro trovano posto l’indispensabile cassetta pronto soccorso, assieme ad un porta rotolo di carta.
L’illuminazione del vano di carico è garantita da tre potenti e compatte plafoniere a LED, comandate dall’interruttore posto sul montante destro.
L’alimentazione del compressore è prevista per mezzo di una spina da 380V da allacciare alla rete degli stabilimenti dove opera questa officina mobile, connessa ad un quadro elettrico con differenziale e tre prese elettriche.